Giove stella mancata? Ma quando mai!

Non di rado si trovano, sul web, articoli di chi sostiene che Giove sia una stella mancata, cioè una Nana Bruna, un corpo celeste la cui massa gli aveva “quasi” consentito di innescare le reazioni di fusione nucleare, ma poi non ce l’ha fatta.

Tuttavia si tratta chiaramente di un’emerita stupidaggine, per un motivo semplicissimo: per accendersi come stella, Giove doveva avere una massa almeno 80 volte maggiore. Difatti, il limite minimo di massa per consentire ad un oggetto celeste di sostenere la fusione stabile dell’idrogeno si attesta a circa 0,08 masse solari, e si dà il caso che la massa gioviana corrisponda a 0,001 masse solari. Quindi altro che “quasi” sufficiente.

Ma allora da dove è nata questa storia della stella mancata? Con ogni probabilità, dal fatto che Giove emette circa una volta e mezza il calore che riceve dal Sole. Questo potrebbe far pensare che un tempo il pianeta abbia prodotto calore tramite fusione nucleare, il quale si sarebbe parzialmente conservato per inerzia termica.

Ma se fosse così perché Saturno, che ha una massa oltre tre volte inferiore, emette ben due volte e mezzo il calore che riceve dal Sole? E’ assolutamente impossibile che un oggetto meno massiccio “si avvicini di più” ad essere una stella rispetto ad uno più massiccio.

E infatti la spiegazione del fenomeno è un’altra. La struttura interna di Giove è costituita da diversi strati: al di sotto dell’atmosfera gassosa, troviamo uno strato di idrogeno ed elio liquidi, uno di idrogeno metallico e un nucleo solido la cui composizione è ancora incerta. Nel primo strato l’elio, essendo più pesante, tende a scendere, spingendo verso l’alto l’idrogeno. Questo comporta una liberazione di energia gravitazionale, ergo di calore.

Nel caso di Saturno, per il fatto che è più lontano dal Sole e dunque più freddo, il “rimescolamento” dovuto a moti termici è minore, e perciò l’elio affonda con più facilità. Da qui la maggiore intensità del calore emesso dal pianeta.

Insomma, Giove è un pianeta normalissimo. Le “stelle mancate” sono ben altra cosa…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s